Apollo e Dafne

Social Network

Social Network

Per rimanere sempre aggiornati, potete seguire il MiC anche su Facebook, Twitter, Instagram, TikTok, Spotify.
I video, i tutorial, le dirette degli eventi sono sul nostro canale YouTube.

Social Media Policy

Il Ministero della cultura utilizza i canali social per informare le cittadine e i cittadini sulle proprie attività, per diffondere l´accesso ai servizi e come canale di ascolto in linea con i principi espressi dalla legge 150 del 2000.

Attraverso questo documento il MiC definisce le modalità della propria presenza sui social. La gestione di questi canali è sotto la supervisione dell´Ufficio Stampa.

Netiquette, presenza sui social e sulle nuove piattaforme di comunicazione

Il MiC è presente su:

  • Facebook
  • Twitter
  • YouTube
  • Instagram
  • TikTok
  • Spotify

I canali social e le nuove piattaforme di comunicazione sono utilizzate dal MiC per rilanciare i contenuti della propria attività, per diffondere i servizi messi a disposizione dell´utenza, per promuovere eventi e forme di partecipazione dell´utenza, per ascoltare la voce delle e dei cittadini e rispondere ai quesiti senza comunque sostituire le funzioni dell´Urp, che resta un fondamentale punto di contatto per il pubblico nella nostra organizzazione. Per interagire attraverso questi canali il MiC, attraverso l´Ufficio Stampa, produce testi, video, infografiche, immagini che possono essere utilizzati e rilanciati citando sempre la fonte di riferimento.

Moderazione

Le e gli utenti sono invitati a tenere toni rispettosi. Tutte e tutti hanno il diritto di intervenire sui canali social del MiC e di manifestare la loro opinione liberamente, fermo restando l´interesse pubblico degli argomenti. Non è possibile utilizzare gli spazi social della PA per casi personali. In questi spazi valgono le normali regole di correttezza, rispetto delle opinioni altrui e privacy.

Saranno rimossi:

  • i commenti e post contenenti insulti, turpiloquio, offese, minacce o atteggiamenti che ledano la dignità della persona, violenti o inappropriati nei confronti degli altri utenti presenti o meno alla discussione, di enti, associazioni, istituzioni o di chi gestisce e modera i canali social;
  • i commenti e i post che ledano i diritti delle minoranze e dei minori, i principi di libertà e di uguaglianza;
  • i commenti e i post con scopi commerciali o che rinviano a contenuti esterni non verificabili da parte dell´Amministrazione

Saranno poi soggetti a moderazione: i commenti fuori argomento rispetto alla discussione di un determinato post (off topic); i commenti o i post che presentano dati sensibili; gli interventi inseriti ripetutamente; i commenti e i post scritti per disturbare la discussione (cosiddetti "trolling" o "flame"), o offendere chi gestisce e modera i canali social; lo spam. Saranno inoltre rimossi i post contenenti messaggi pubblicitari e qualsiasi tipo di propaganda elettorale.

Il MiC si riserva il diritto di usare il "ban" o il blocco nei confronti di utenti con account palesemente falsi, di chi viola ripetutamente queste condizioni o quelle contenute nelle policy degli strumenti adottati e si riserva inoltre di effettuare eventualmente la segnalazione ai responsabili della piattaforma e alle forze dell'ordine.

Risposte ai quesiti dei cittadini

Tutti i quesiti e messaggi vengono letti dall´Ufficio Stampa. I nostri canali social vengono aggiornati e monitorati dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 20.00 per rispondere alle richieste dei cittadini direttamente, se possibile, o trasferendole agli uffici competenti per assicurare la risposta più pertinente. Il monitoraggio è garantito anche durante le festività e i fine settimana.


© 2021 MiC - Ultimo aggiornamento 2022-06-27 12:22:15

Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l´utilizzo dei cookie.

Informazioni sui cookies